Piano di Rilancio del Nuorese: inseriti gli ultimi cinque progetti per un importo di circa 20 milioni di euro

Una dotazione finanziaria che con le risorse destinate ad altre iniziative localizzate nel territorio, come quelle che riguardano la valorizzazione del Parco di Tepilora, della miniera di Sos Enattos a Lula e dell'area di Su Suercone, raggiunge circa i 100 milioni di euro.

È il quadro ormai pienamente definito della programmazione legata al Piano di Rilancio del Nuorese. A Nuoro, nella sala consiliare della Provincia, il presidente Francesco Pigliaru e l'assessore agli Affari generali Filippo Spanu hanno sottoscritto con i soggetti istituzionali interessati l'Atto Aggiuntivo all'Accordo di Programma Quadro. Erano presenti l'assessore alla Cultura Giuseppe Dessena, l'amministratore della Provincia di Nuoro Costantino Tidu, il sindaco Andrea Soddu e i rappresentanti del Partenariato economico e sociale.

"La firma di oggi, che aggiunge oltre 20 milioni al Piano di Rilancio del Nuorese per interventi su cultura, ambiente, istruzione e impresa, è il compimento di un percorso chiaro, articolato e soprattutto condiviso", ha detto il presidente Pigliaru. "Siamo profondamente convinti che sviluppo voglia dire fare scommesse comuni, e per questo abbiamo lavorato fin dal primo giorno con il territorio.

Nessuna decisione calata dall'alto, nessuna distribuzione a pioggia: al contrario, coinvolgimento diretto di tutte le parti interessate per individuare insieme le migliori opzioni di cre...

Leggere sul sardegnaoggi.it