L’Olanda aumenta le spese militari. E l’investimento non sembra casuale

Dopo un decennio di stagnazione il bilancio della difesa olandese è ora destinato ad aumentare con una previsione di spesa che crescerà di circa 1,3 miliardi di dollari nei prossimi quattro anni. A causa delle necessità della modernizzazione degli armamenti, degli impegni della Nato e dell’immagine legata alla sicurezza globale, l’investimento olandese non sembra casuale anzi piuttosto politico.

Il ministro della Difesa olandese, Jeanine Hennis-Plasschaert, ha deciso di investire 347 milioni di dollari per il 2017 in modo da migliorare sia la formazione di base che di specialità. Obiettivo principale è quello di rafforzare le capacità militari in tutto il territorio e, in particolare, di condurre operazioni di maggiore intensità. Inoltre il governo olandese prevede di istituire un “fondo di riserva” all’interno del bilancio per la difesa, pari a 40 milioni di euro (45,6 milioni di dollari Usa), per coprire eventuali perdite.

Con una nuova flotta di F-35 non ancora interamente pagati, a partire dal 2019, si intende iniziare a sostituire la Royal Netherlands Air Force F-16. Nel 2010 il Ministero della Difesa olandese ha intrapreso un sondaggio sul ruolo futuro delle forze olandesi per il 2030 basandosi su cinque questioni strategiche fondamentali. Che ruolo vogliono avere i Paesi Bassi nel mondo, quali saranno gli sforzi della difesa, quanta importanza hanno le forze olandesi ...

Leggere sul ilfattoquotidiano.it