Iran contro l'ultimatum di Trump: "Accordo nucleare non è negoziabile"

Ancora tensione sull'accordo sul nucleare iraniano. Teheran ha reagito duramente alle affermazioni del presidente americano Donald Trump, che ha lanciato un ultimatum perché l'intesa sia resa più rigida (oltre a maggiori controlli, gli Usa vorrebbero imporre restrizioni permamenti non solo sulle centrali ma anche sul programma missilistico), e si è opposta a qualsiasi modifica "ora o in futuro".

Trump ha infatti affermato che il suo Paese resterà nell'accordo del 2015 se gli europei collaboreranno a inasprirlo nei prossimi mesi. Ha anche confermato la sospensione delle sanzioni economiche nei confronti dell'Iran, legate all'accordo siglato tra Teheran e le potenze del 5+1 (Cina, Russia, Francia, Germania e Regno Unito), mentre la Casa Bianca avvertiva che sarà "l'ultima" volta.

Leggere sul lapresse.it