Elezioni, Renzi: “Sfidiamo M5s e la sua incompetenza, non il centrodestra. Al governo? Basta che sia nome del Pd”

Mentre i sondaggi indicano il centrodestra vicino alla soglia spartiacque del 40%, il pensiero di Matteo Renzi è uno soltanto: il Movimento Cinque Stelle. “Se guardate i giornali, gli editorialisti hanno già votato e i titolisti già deciso. Hanno letto i sondaggi e detto che ha vinto il centrodestra: si sono dimenticati di leggere la legge elettorale che per due terzi premia non le coalizioni ma il primo partito”, dice il segretario del Pd sottolineando che i “sondaggi cambiano” e ricordando la ‘non-sconfitta’ di Pier Luigi Bersani nel 2013.

Palazzo Chigi? “Non è importante il nome chi ci va, l’importante è che sia del Partito Democratico”.

Leggere sul ilfattoquotidiano.it