Anticorruzione, Cantone: “Pentito delle mazzette può essere agente provocatore. Bene leggi su finanziamento alla politica”

Da una parte promuove la parte sul finanziamento ai partiti e alle fondazioni. Dall’altra avverte: la norma che crea i cosiddetti “pentiti delle mazzette” può creare sotto mentite spoglie l’agente provocatore. Audito dalla commissione Affari Costituzionali alla Camera, Raffaele Cantone si è espresso anche sul ddl Anticorruzione che proprio la settimana scorsa ha cominciato il suo iter a Montecitorio.

Il presidente dell’Anac ha promosso la parte della riforma che riguarda il denaro elargito alla politica. “È la parte migliore e più coraggiosa” del provvedimento, “mettendo mano ad un vero e proprio buco del sistema“, dice Cantone, secondo il quale la norma non è un “tentativo di criminalizzare la politica” ma, “al contrario, un tentativo di rendere trasparente la politica”.

Leggere sul ilfattoquotidiano.it